Modalità di ammissione

Modalità di ammissione

La domanda di ammissione, in carta libera e indirizzata al Direttore della Scuola, deve essere corredata dal curriculum vitae e dai documenti comprovanti il possesso dei requisiti richiesti, da due foto tessera, da una fotocopia di un documento di identità e da una tassa di iscrizione e contributi di segreteria di 50 Euro non rimborsabili.

Una volta accertati i requisiti di base per l'ammissione, verrà fissato l'appuntamento per il colloquio di ammissione nel corso del quale sarà data risposta motivata a ciascun aspirante circa l'ammissione o meno alla Scuola.

Sono ammessi un massimo di 12 (dodici) nuovi allievi per ogni Corso. Tutti gli studenti sono accompagnati per l'intera durata del training scolastico da un Tutor con funzioni di verifica dell'esperienza di tirocinio in relazione al modello di formazione della Scuola e di verifica e orientamento del percorso formativo. Ad esso spetta anche il ruolo di collegamento con il Tutor della struttura nella quale tale tirocinio viene effettuato.

La retta per ogni anno di Corso ammonta a Euro 4.500  ed è suddivisibile in due rate: entro il 30 Novembre la prima ed entro il 20 Aprile la seconda. La quota comprende l'assicurazione contro gli infortuni accidentali e per la responsabilità civile contro terzi. La retta è comprensiva delle supervisioni di gruppo come da programma didattico e delle n. 20  supervisioni individuali da concordare con i singoli docenti.



I requisiti di ammissione sono costituiti da:

1) Laurea in Psicologia o in Medicina e Chirurgia, con iscrizione regolarizzata ai rispettivi Albi.

I laureati possono essere iscritti ai corsi purchè conseguano l'abilitazione all'esercizio professionale entro la prima sessione utile successiva all'effettivo inizio dei corsi e provvedano nei 30 giorni successivi alla decorrenza dell'abilitazione a richiedere l'iscrizione all'albo.

2) Superamento di un colloquio individuale di ammissione con il Direttore della Scuola.

La frequenza alle varie attività didattiche, tirocinio compreso, è obbligatoria.


Per la regolare conclusione di ogni anno di Corso, sono richiesti:

1) Frequenza minima del 75% per ogni insegnamento, tirocinio compreso.

2) Superamento della verifica di fine anno. Essa consiste in una prova scritta riguardante il trattamento psicoterapeutico di un caso clinico, con relative considerazioni tecnico-teoriche. Il parere favorevole della commissione esaminatrice formata da docenti della Scuola, è vincolante per l'ammissione o meno dell'allievo all'anno di Corso successivo o all'esame finale.


All'esame conclusivo dell'intero percorso quadriennale è ammesso l'allievo che ha completato l'iter formativo ed ha intrapreso la propria analisi personale.
L'esame avviene mediante valutazione globale della formazione raggiunta dall'allievo, supportata dalla presentazione e discussione con la commissione esaminatrice di una tesi di specializzazione precedentemente concordata con la direzione della Scuola. Il superamento dell'esame conclusivo avviene perciò sia sulla base delle valutazioni attestanti il raggiungimento degli obbiettivi didattici, che sulla base della formazione personale raggiunta e consente di rilasciare all'allievo il titolo che lo legittima all'esercizio dell'attività di psicoterapeuta specializzato in psicoterapia psicoanalitica per gli adulti.